Prenota ora
+39 045 591333
Prenota ora

Verona e dintorni

  • dsc02054

Verona è un’altra città fondata dagli Etruschi, sebbene abbia assunto particolare rilievo solo con i Romani, il luogo preferito da Cesare per riposare.

L’importanza storica si nota immediatamente osservando l’impressionante architettura e la grande Arena del I sec. d.C., la terza più grande del mondo dove potevano trovare spazio 25000 spettatori, vale a dire l’intera popolazione.


Di dimensioni assai più ridotte è il Teatro Romano, anch’esso del I sec. e che dà sul fiume Adige in un contesto meraviglioso. Non se ne conosceva l’esistenza e prima che venisse riportato alla luce era ricoperto di terra e case.


Per molto tempo dopo la partenza dei Romani, Verona continuò ad erigere eccellenti edifici; tra questi, la chiesa romanica di San Zeno, risalente al 1123, l’enorme chiesa di Sant’Anastasia,  nonché il Duomo iniziato nel 1139.


La città soffrì per un periodo a causa di faide interne, finché nel 1263 gli Scaligeri assunsero il comando mantenendolo per lungo tempo, portando stabilità e incoraggiando le arti; Dante fu ospite tra il 1301 e il 1304, mentre altri edifici venivano intanto commissionati.
Verso la fine del XIV sec. gli Scaligeri furono spodestati dai Visconti di Milano ed in seguito Verona conobbe anche il dominio di Venezia, Francia e Austria fino all’unificazione del 1866.


La bellezza di Verona – patrimonio dell’UNESCO – e la sua architettura fanno sì che sia da sempre tra le mete preferite del turismo, senza dimenticare l’importanza del capoluogo scaligero come scalo commerciale e centro di conferenze.

Per molte persone il motivo principale di una visita a Verona è un concerto operistico o musicale all’Arena, un raro momento da non perdere assolutamente.Tuttavia, la città offre molte altre cose, anche trascurando il famoso balcone scena dell’incontro tra Giulietta e Romeo.

Il patrimonio lasciato da Roma può essere ammirato al Teatro Romano giusto al di là del fiume. Un museo archeologico vi è stato allestito accanto. Facendo un giro per il centro si possono contemplare innumerevoli altri resti del passato come l’Arco dei Gavi e la Porta dei Borsari.
L’antica Piazza delle Erbe è il vero centro della città; vicino si trova la Piazza dei Signori attorniata dai palazzi degli Scaligeri e al cui centro fa bella mostra di sé la statua di Dante.
Con un po’ di fortuna, si può assistere ad una mostra sotto le arcate degli Scavi Scaligeri nel Cortile del Tribunale, dove regolarmente vengono ospitate rassegne d’arte in un contesto architettonico romano riportato alla luce con cura.
In città sono parecchi gli edifici religiosi degni di nota come la stupenda chiesa romanica di San Zeno dalla facciata scolpita, la chiesa di Sant’Anastasia ricca di decorazioni e ovviamente il Duomo, ma anche altre chiese di grande importanza come quella di San Fermo Maggiore.
Castelvecchio, nella parte ovest del capoluogo, ospita un’eccellente galleria d’arte all’interno delle spettacolari mura in uno scenario esterno d’incanto, i cui principali elementi sono il ponte levatoio e la passeggiata lungo il fiume.
Uno dei miei luoghi preferiti è comunque il Giardino Giusti, tra i giardini più belli d’Italia, nascosto da facciate annerite sul lato orientale del fiume.

Close